Acciaio

Acciàio 

s. m. [lat. tardo (ferrum) aciarium, nome del ferro indurito per cementazione con il quale si facevano le punte (lat. acies) delle armi bianche].

Nome con cui per lungo tempo è stato designato un tipo di ferro particolarmente duro e resistente, soprattutto adatto per la fabbricazione di armi e armature.

Oggi il termine indica, con significato più ristretto e preciso, una lega di ferro e carbonio con tenore di carbonio inferiore all’1,7%, ottenuta allo stato fuso, per lo più per affinazione della ghisa ai convertitori Bessemer o Thomas, o per affinazione della ghisa mista a rottami di ferro secondo il processo su suola o Martin. Si distinguono acciai al solo carbonio, che, a seconda del contenuto in carbonio (variabile da 0,15 a 0,75%) prendono il nome di extra-dolci, dolci, semiduri, duri, extra-duri; e acciai speciali, nei quali sono presenti uno, due o anche più elementi diversi (wolframio, nichel, cromo, manganese, ecc.), in quantità sufficienti per conferire alla lega proprietà particolari.

Maximoda lavora l’Acciaio attraverso l’utilizzo delle competenze dei suoi tecnici specializzati, coadiuvati da macchinari all’avanguardia. Nello specifico le lavorazioni sono:

  • Taglio
  • Fotoincisione
  • Molatura
  • Lucidatura manuale 
  • Lucidatura con ceramica

alcuni esempi di lavorazione

Prenota un appuntamento

Dichiaro di aver letto la Privacy Policy e acconsento al trattamento dei dati personali.

info@maximoda.it

Via Alpi, scn (Zona Industriale Villa Luciani)

Montegranaro, 63812 – FM 

+39 0734 890055